Logo lalucedivenere.com
acque feconde, Afrodite, dea dell'amore, falcetto di Crono, fertilità e sensualità, Urano evirato, Venere

Dall’ immagine alle parole

Logo lalucedivenere.com
Logo del sito lalucedivenere.com

Urano, Dio del cielo, viene evirato con un falcetto dal figlio Crono che lancia il suo membro nel mar Egeo e dalla spuma di queste acque feconde prende vita Afrodite, la magnifica dea della bellezza e dell’amore, in tutto il suo fulgido splendore.

Subito la mente s’illumina con la classica immagine di donna presente nell’opera di Botticelli “Nascita di Venere” ormai totalmente diffusa nell’immaginario collettivo. Nel mio logo Afrodite si trasforma, indossa i sandali e le vesti di una dea di stirpe romana chiamata Venere, amata e onorata dai latini perché madre di Enea, eroe legato alla fondazione di Roma; è una Venere diversa, attiva che si colora i capelli, che sceglie e decide per se stessa in modo indipendente e incarna un modello femminile più moderno, al passo coi tempi, pur mantenendo la sua natura dolce e accogliente, così come dev’essere l’archetipo femminile per eccellenza che lei rappresenta.

Questa immagine, pur senza parole parla di una Venere immersa in uno spazio di consapevole e religioso silenzio, entro il quale s’intravedono i significati che palpitano e fremono dentro di lei: amore, fertilità, bellezza, sensualità, arte, armonia, giustizia, valori che le appartengono, ma coperti nel sottotraccia da un sottile velo irreverente, rivoluzionario, ribelle, inquieto. Un principio che fa risuonare in me la forte congiunzione Venere/Urano in Bilancia nell’undicesima casa presente nel mio tema natale: una Venere contradditoria, libera ma allo stesso tempo prigioniera, che si muove in quel mare inquieto e fecondo da cui nascono idee nuove, figlie del rinnovamento e della speranza da condividere col mondo, anticonformista e dissidente, alla ricerca di un equilibrio che non sempre trova e che inevitabilmente va cercando perché solo così nutre e rigenera quella vena armonica, artistica, dolce e amorevole di cui lei stessa è la vera portatrice; in quella vena c’è tutto ciò di cui ha bisogno e basta poco per trovarla, basta guardarsi dentro e accoglierla.. e così dentro di lei trova pace e si riconcilia con tutto il mondo che le gira intorno…

Vanessa

Post correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...