aspetti planetari

Il fondo dell’universo sussurra alla terra

In questo tempo il filo che lega Nettuno a Plutone sembra perdersi nell’invisibile per poi ritrovarsi magicamente nel silenzio dell’universo, essi pur essendo cosi lontani dalla luce solare viaggiano su binari silenti ma attivi, entrano in contatto e comunicano profondamente con noi.

Nettuno che dal suo comodo domicilio in Pesci si oppone senza confini al segno vigile e attento della Vergine, si tuffa e si nasconde, illude e altera le parole, cambia le sembianze e trasforma la verità rendendo i suoi contorni sfumati, appena percettibili, e senza metodo con la sua arte getta macchie di colore e di speranza illusoria sulla realtà che non appare per se stessa e per ciò che è, ma anzi si presenta come la proiezione di un film dalla trama ambigua che lascia in sospeso il tempo, le emozioni, le risposte e purtroppo non seda l’ansia; una trama che a tratti si colora di fantasia e pennellate di gioiosa fiducia nel futuro e poi d’un tratto sale dal mare quella nebbia fredda e penetrante di inizio inverno, nella notte più buia e solitaria, quella del solstizio d’inverno che come un portale ci invita a guardare dentro… sgrani gli occhi, cerchi di mettere a fuoco, ma non vedi nulla e ti chiedi ancora una volta qual è la direzione giusta, dov’è la stella polare?

Plutone tu che vedi nel buio, dal centro della terra fredda e gelata del Capricorno, parlami io ti ascolto… se poni attenzione da lontano senti riecheggiare la sua voce, ma devi fare silenzio per sentirla .. <<se non ti vuoi perdere impara a vedere attraverso il buio e la nebbia che ti circonda, vai oltre, trasforma la paura e guida sicuro dove ti porta il tuo istinto, il tuo fiuto, il tuo cuore e il tuo spirito, tutti uniti in quell’unica direzione, dove tutti i frammenti si congiungono e diventano l’unico capitano della tua barca, dove tu solo decidi per il tuo equipaggio e per te stesso. Trasforma la paura e lasciala andare giù in fondo al mare; ed ora scendi, sei ubriaco e fluttuante di nausea, poggia i piedi a terra, spegni la luce ed esci dalla confusione e dal frastuono di questa follia collettiva nettuniana che confonde e strattona… fermati, sii immobile e assapora l’ascolto di messaggi provenienti da infiniti mondi misteriosi>>

… perdersi per trasformarsi e trasformarsi per non perdersi più…

Vanessa Visani

Infiniti mondi misteriosi

2 pensieri su “Il fondo dell’universo sussurra alla terra”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...